martedì 16 gennaio 2018

Recensione "L'equinozio di Xipe", Giovanni Oro


                               Titolo: L'equinozio di Xipe

Autore: Giovanni Oro

Editore: Leone Editore

Genere: Fantascienza

Pagine: 476

Prezzo cartaceo: 14,90

Link d'acquisto: http://amzn.to/2xEjx2U






Sono trascorsi cinquecento anni dalla proclamazione dell'Impero Umano, e l'umanità si è estesa su ottantadue pianeti. Dalla morte dell'ultimo imperatore, un corrotto consiglio di reggenza domina l'Impero, impegnato ora in una lunga guerra con una razza aliena, i ralt. Finalmente il momento della battaglia decisiva è vicino: tutto si giocherà sullo strategico pianeta di Xipe, invaso da anni dai sanguinari ralt. Fiduciosi nella vittoria, milioni di soldati umani si preparano allo scontro, e centinaia di navi della flotta imperiale stazionano in orbita. Mentre un'improvvisa tempesta ionica blocca le operazioni delle navi e impedisce l'uso dell'aviazione, le truppe di terra sbarcano sul pianeta. Anche i ralt, però, hanno i loro piani, e nelle trincee e nello spazio lotteranno strenuamente per ottenere il successo.

L’odore allo stesso tempo acre e dolciastro del plasma che si schiantava con un rumore sordo contro la parete alle sue spalle, dopo avergli mancato la testa solo per un paio di centimetri, riuscì finalmente a mandare via dal naso del tenente Pjotr Pavlov il fetore di quelle dannate fogne ralt. «Si balla…» disse con un mezzo sorriso il ca pitano Jeanne Marchand.

Buongiorno a tutti readers e ben tornati nel blog con una nuova recensione! Oggi sono qui a parlarvi di un libro, ahimé, poco conosciuto: "L'equinozio di Xipe", edito dalla Leone editore!
Uscito a Settembre mi aspettava nella libreria da un mese quando finalmente l'ho preso in mano e mi sono immersa nella lettura di questo mondo futuristico creato alla perfezione da Giovanni Oro.

La razza umana è da secoli al comando sull'universo e dall'esterno sembra non esserci nessun problema, gli uomini sono circondati da tecnologia all'avanguardia, sistemi di climatizzazione regolabile e cose che un giorno, forse, avremo davvero. 

In realtà però la Terra è in guerra con i Ralt, gli alieni che invadono il pianeta di Xipe da anni. A capo delle truppe umane c'è lei: Jeanne. Donna forte, indipendente, l'unica in grado di gestire una guerra del genere. 

La paura fa vivere, il panico è l'anticamera della morte.

Jeanne è una di quei personaggi che amo dalla prima riga, quelli che mi entrano nel cuore e difficilmente ne escono. Pagina dopo pagina capiamo fino in fondo la sua personalità e non si può far altro che amarla ancora di più.

La cosa più straordinaria di questo romanzo e il non suddividere il bene dal male, infatti anche i ralt hanno un buon motivo per combattere questa guerra. Non sono i soliti alieni cattivi in cerca di potere...

In definitiva, Giovanni Oro è uno scrittore bravissimo, capace di trasportarvi nel suo mondo, capace di farvi desiderare un seguito che spero presto arrivi! 

La sua scrittura è fluida, interessante. Gli intrecci mai banali, già dalla trama si capisce quanto il romanzo sia capace di far battere i cuori, soprattutto per chi ama tutti i tipi di fantasy come me! 

La mia valutazione


Leggete, leggete, leggete...perché non ve ne pentirete!

A presto,


mercoledì 10 gennaio 2018

Recensione "Dimmi che ci sei", Kristen Ashley



Titolo: Dimmi che ci sei


Autore: Kristen Ashley



Genere: Contemporary Romance


Serie: Rock Chick Series #2


Editore: Newton Compton Editori



Prezzo eBook:  € 5,99



Link d’acquisto: http://amzn.to/2m2kp8N







Jet McAlister ha un segreto che non è disposta a condividere con nessuno. Nonostante le sue stranezze, Eddie Chavez la trova mostruosamente sexy  (per la verità anche lui non è niente male), ma Jet ha davvero troppi problemi per rendersi conto del suo interesse. Quando, però, Jet si ritrova in un vicolo con un coltello puntato alla gola dopo una notte passata in uno strip club, Eddie perde la pazienza: perché diavolo non si lascia aiutare? Lui è un poliziotto, potrebbe rendersi utile se solo la ragazza si decidesse a parlare. Ma Jet è testarda, senza contare che di norma è lei quella che risolve i problemi agli altri, e non viceversa. Ed è proprio per tirare fuori dai guai un’altra persona che Jet è finita in una situazione estremamente pericolosa. Tanto che se Eddie provasse a salvarla, non farebbe altro che mettere in gioco la vita della donna che ama.
 


Kristen Ashley è cresciuta a Brownsburg, Indiana, e ha vissuto a Denver, Colorado, e nel Sudovest dell’Inghilterra. Per questo ha la fortuna di avere amici e parenti sparsi in tutto il mondo. La sua famiglia è a dir poco stramba, ma questo può essere un bene quando si desidera scrivere. Prima di Non dirmi di andare via, la Newton Compton ha già pubblicato, della Mystery Man Series: Non dirmi di no, Dimmi che sei mio, Ti prego dimmi di sì, Non dirmi di andare via.

Serie Rock Chick
0.5 Rock chick: Reawakening
1. Dimmi che sarà per sempre
2. Dimmi che ci sei
3. Rock chick: Redemption
4. Rock chick: Renegade
5. Rock chick: Revenge
6. Rock chick: Reckoning
7. Rock chick: Regret
8. Rock chick: Revolution




"Eddie rappresenta il momento esatto in cui la mia vita diventa interessante, anche se solo nei miei sogni."



Buongiorno Rederes e ben tornati nel blog con una nuova recensione! 
Oggi vi parlerò di "Dimmi che ci sei" di Kristen Ashley.



I protagonisti di questo romanzo sono Jet ed Eddie.

Jet è una ragazza bellissima ma inconsapevole del suo fascino. A causa dell’abbandono del padre, fin dall’adolescenza ha dovuto imparare a cavarsela da sola, prendendosi cura anche di sua madre.
Per far fronte alle varie spese lavora nel locale di Indy, ma ciò non basta e per arrotondare si ritrova a dover lavorare in uno strip club come cameriera.

“Tra l’altro mamma riusciva a stare un po’ in piedi da sola. Non avrebbe mai recuperato l’uso del braccio, ma riusciva a muovere la gamba e iniziava a camminare autonomamente. Quindi, per incoraggiare quei progressi, dovevo pagare anche la fisioterapia e l’ergoterapia, due volte a settimana ciascuna. Si trattava di un bel gruzzolo che se ne andava ogni settimana dal conto in banca, senza il sostegno dell’assicurazione. Quindi ho dovuto trovare un secondo lavoro, serale, da Smithie’s – bei soldi, molte emicranie causate dai clienti, e tanta stanchezza, dato che stavo in piedi tutta la notte. Alla fine, tre mesi fa, ho dovuto lasciare il Credito Cooperativo perché mi addormentavo allo sportello. Avevo bisogno di un impiego poco stressante e molto flessibile. Certo, e che ci vuole, direte voi. Ma invece ho avuto il primo colpo di fortuna della mia vita e ho trovato il lavoro più fico del mondo. Di giorno ho iniziato a lavorare da Fortnum’s.”



Jet è una ragazza timida che tende a risolvere i problemi di tutti a volte dimenticandosi di se stessa.
Dalla prima volta che ha visto Eddie al Fortnum’s, ne è rimasta affascinata, ma a causa del suo carattere pensa che Eddie sia fuori dalla sua portata.

Eddie è un poliziotto che ama il suo lavoro. È un uomo misterioso e sicuro di sé.
Che con il suo fascino non passa di certo inosservato.
Eddie sa cosa vuole e farà di tutto per prenderselo.

“Chiquita, le donne passano un sacco di tempo a lamentarsi del fatto che non ci siano uomini in gamba in giro. Detesto dirtelo, ma purtroppo non ci sono nemmeno tante donne in gamba. L’unica differenza è che quando un uomo ne trova una, la riconosce. Poi va da lei e la corteggia finché non diventa sua. Infine, se è davvero uomo, non la lascerà andare via mai più.”


Quando il padre di Jet torna però iniziano i problemi.
Jet si ritrova costretta a far fronte ai guai di suo padre, ma ben presto si renderà conto che in questo guaio non e da sola, perché al suo fianco avrà i suoi amici e in particolar modo Eddie.

Fra una serie di spiacevoli eventi vedremo come fra Eddie e Jet le cose inizieranno a prendere forma.

Cosa pensate che succederà fra i due?
Per scoprirlo non vi resta che leggere il libro XD.

Beh cosa dire di questo romanzo se non ché mi è piaciuto molto, rispetto al primo è anche stato tradotto meglio.
La storia fra Jet ed Eddie è sfuggente ma con due protagonisti come questi non si ci poteva aspettare altro.
Con la sua  sbadataggine e con il suo cacciarsi sempre nei guai, la nostra protagonista riesce ad ammaliare chiunque le stia accanto, compreso Eddie che pur di averla è disposto a tutto.
Unica pecca è il finale un po' affrettato, poco approfondito.
Per concludere vi consiglio assolutamente di leggerlo, non ve ne pentirete.

La mia valautazione



A presto,